I Piatti tipici

Piccolo o grande che sia, il tartufo, deve essere ripulito accuratamente dai possibili residui di terriccio che lo custodiva durante il suo sviluppo. Per la pulizia non immergetelo nell'acqua poiché l'assorbimento di questa ne rovinerebbe irrimediabilmente la consistenza e il profumo, ma utilizzate soltanto uno spazzolino bagnato o umido di media durezza e un panno per asciugarlo a lavoro finito. Si procederà poi a tagliarlo in sottili e profumatissime lamelle, tramite l'apposito "taglia-tartufi”. Non tagliate mai il tartufo prima di utilizzarlo: molto del suo profumo e del gusto andrebbero infatti dispersi.Secondo tutti gli esperti gastronomi , il tartufo non deve mai essere abbinato a piatti troppo elaborati, ricchi di condimenti e salse varie: le sue straordinarie prerogative d'aroma verrebbero infatti mortificate ed "annegate" da un eccesso di sapori.
© 2011 Azienda Vitivinicola Dario Biletta Cascina Moncucchetto 48 • Casorzo (AT) • tel./fax +39 0141 929238 • cell. +39 329 6914888 • biletta@dariobiletta.it • PIVA 01134110053